Cibus Tec 2023: Smart Packaging Hub presente con le sue 5 aziende partner

Condividi:

Smart Packaging Hub, la piattaforma virtuale nata in tempo di pandemia come punto di riferimento per le aziende che utilizzano macchine di confezionamento e di imballaggio per il food & beverage, dove poter confrontarsi con autorevoli professionisti del comparto attraverso novità e soluzioni tecnologiche innovative, ora è anche un punto d’incontro fisico, in presenza nelle principali manifestazioni fieristiche di settore.

Il prossimo appuntamento dove poter incontrare i professionisti delle 5 aziende dello Smart Packaging Hub, è alla 53a edizione di Cibus Tec, l’evento fieristico altamente specializzato dedicato alle tecnologie per il settore alimentare e delle bevande, che si terrà a Parma dal 24 al 27 ottobre.

A Cibus Tec 2023 sono attesi 40.000 visitatori/operatori del settore, prevenienti dall’Italia e da 120 paesi del mondo, dove potranno confrontarsi con le innovazioni e le tecnologie del Food Processing & Packaging proposte da 1200 espositori. E’ un’occasione di incontro fra domanda e offerta per aprire nuovi scenari, condividere conoscenze in fatto di innovazione tecnologica, stimolando gli investimenti e la crescita del business della filiera.

Lo Smart Packaging Hub al Cibus Tec 2023

Lo stand dello Smart Packaging Hub, al PAD 03 – B038, è un punto d’incontro dove i visitatori potranno confrontarsi con i professionisti delle 5 aziende italiane dell’Hub, ovvero Baumer, Cama, Clevertech, Tosa e Zacmi, potendo approfondire temi progettuali e tecnologici riguardanti tutte le componenti di una linea completa per il confezionamento e l’imballaggio per il food & beverage.

Le 5 realtà aziendali dello Smart Packaging Hub, hanno competenze diverse che spaziano dall’imballaggio primario, al secondario, fino al terziario. In questo modo i professionisti dell’Hub hanno a disposizione tecnologie e macchine per ciascun comparto della filiera, che gli permettono di configurare e proporre impianti automatizzati con soluzioni modulari e personalizzabili, consentendogli di comporre linee complete ed innovative per il confezionamento e l’imballaggio.

Ecco le anticipazioni sulle novità che le 5 aziende dello Smart Packaging Hub presenteranno alla 53a edizione di Cibus Tec presso il padiglione 03 stand B038 della fiera.

Baumer

Baumer tratterà tematiche in linea con la sostenibilità e l’economia circolare presentando “Rouge”, il suo ultimo progetto green. Questo progetto, brevettato Baumer, permette di eliminare l’uso della plastica e di ridurre di oltre il 40% l’utilizzo di cartone rispetto alle comuni soluzioni di confezionamento in wrap-around.

Comodità, design e risparmio, tutto questo e non solo è “Rouge”, una soluzione completamente modulabile, progettata per garantire il massimo risparmio e ridurre l’impatto ambientale, senza compromettere la qualità del prodotto. Oltre a quest’ultimo progetto, i tecnici dell’azienda saranno a disposizione per illustrare ai visitatori tutte le applicazioni speciali proposte da Baumer, progettate per garantire il massimo risparmio e la massima qualità produttiva.

Cama

Cama presenterà un nuovo concetto di monoblocco con sistema di trasporto imballi circolare anziché lineare. Dalle prestazioni elevate e con footprint ridotto, la soluzione utilizza 3 robot compatti della serie RB002 i quali, permettendo di lavorare in sovrapposizione in alcune aree dell’unità, rendono gli spazi compatti, sfruttando i lati opposti del sistema di trasporto. Nel dettaglio, un robot gestisce/segue la formazione degli imballi, uno il carico dei prodotti ed uno la chiusura degli imballi.

Il sistema di trasporto delle scatole è il vero punto di svolta: le scatole vengono trasportate su navette e tenute in posizione attraverso il vuoto generato direttamente a bordo delle stesse. Questo garantisce una manipolazione particolarmente accurata anche degli imballi più pregiati.

La flessibilità della piattaforma, come in tutte le soluzioni Cama, consente diversi tipi di layout, infeed e performance. Il nuovo monoblocco permette prestazioni fino a 75 scatole al minuto con ingresso prodotti oltre i 500 CPM.

Clevertech

Clevertech proporrà soluzioni di automazione nei processi di carico e scarico di prodotto in contenitori, per il trattamento termico in autoclave per la conservazione del cibo. In particolare Clevertech è impegnata nello studio di soluzioni automatizzate per il carico e scarico di prodotto in confezione, da trattare in autoclavi ad alta pressione.

Rispetto alle autoclavi tradizionali, quelle ad alta pressione riducono drasticamente il ciclo di trattamento, passando da 40-50 minuti a solo 2-3 minuti, a favore dell’efficientamento del processo e quindi del risparmio energetico. I tecnici specializzati di Clevertech saranno a disposizione per illustrare le novità dell’ultimo progetto del sistema automatizzato di carico e scarico per le autoclavi ad alta pressione, utilizzando i delta robot, riuscendo ad aumentare la quantità di prodotto da trattare.

Tosa

Tosa tratterà tematiche che stanno sempre di più richiamando l’attenzione delle aziende sul tipo di materiale da utilizzare per avvolgere i carichi pallettizzati a fine linea, in ottica della ecosostenibilità. I professionisti del Gruppo Tosa si confronteranno con i visitatori, esponendo la propria visione sull’utilizzo di film plastico o di bobine in carta per le macchine avvolgitrici dei carichi pallettizzati a fine linea, senza compromettere l’affidabilità di tenuta, di stabilità e quindi di sicurezza. Tosa affronterà questi temi illustrando uno dei suoi ultimi progetti nell’ambito della ricerca e sviluppo per la realizzazione di una “carta deformabile” che si adatta a profili anche irregolari di carichi pallettizzati, grazie alle fibre “deformate” fino al 40% che la compongono.

Proseguendo su questo tema innovativo per il packaging terziario, Tosa presenterà la sua nuova macchina avvolgitrice “Cai Lun Hybrid”, in grado di lavorare con tutti i tipi di bobine di carta presenti sul mercato, principalmente carta Kraft. Questa moderna avvolgitrice automatica, si distingue anche per la sua versatilità, in quanto può utilizzare anche film plastico, adattandosi a qualsiasi esigenza. Tosa presenterà anche “Juracàn”, la nuova avvolgitrice ad anello rotante con film estensibile plastico, adatta a esigenze produttive elevate e caratterizzata da una nuova filosofia costruttiva di bilanciamento tra struttura macchina e contrappesi.

Zacmi

Zacmi presenterà il “Gruppo Sincronizzato”, il suo ultimo progetto che interpreta in modo innovativo l’integrazione tecnologica e della gestione dei processi per il riempimento e per l’aggraffatura. Il “Gruppo Sincronizzato” di Zacmi è composto da una riempitrice a pistoni e da un’aggraffatrice che lavorano il medesimo prodotto in perfetta sincronia e con elevate prestazioni.

La riempitrice è dotata di una valvola verticale brevettata, che permette una velocità di produzione fino a 1200 colpi al minuto, mantenendo la stessa precisione e qualità di riempimento indipendentemente dal tipo di alimento gestito (liquido, viscoso o con pezzi). La macchina è dotata del sistema “No can-No Fill”, che previene qualsiasi spreco: se il contenitore non è presente, il riempimento non inizia. L’aggraffatrice abbinata è una 12 teste realizzata completamente in acciaio inox. Può raggiungere la velocità di 1200 colpi al minuto con latte in banda stagnata e può salire a 1600 colpi al minuto con contenitori in alluminio. La lubrificazione continua integrata elimina la necessità di fermare la produzione per la manutenzione. Inoltre questa aggraffatrice offre la possibilità di eseguire un check-up di aggraffatura in linea grazie ai sensori della tecnologia D.S.M. (Double Seam Monitoring).

Benvenuto!

Accedi al tuo account

Non hai un account?