Anuga FoodTec 2024: una settimana intensa e ricca di successi per le aziende dello Smart Packaging Hub

Condividi:

L’edizione 2024 di Anuga FoodTec, tenutasi a Colonia a fine marzo, ha ottenuto un grande successo internazionale, confermandosi la principale fiera a livello mondiale per l’industria del food & beverage, una piattaforma d’eccellenza per l’innovazione e il networking del settore.

La “responsabilità” è stato il tema principale della fiera nel corso della quale sono state presentate soluzioni per la gestione sostenibile delle risorse lungo la catena di creazione del valore.

Gli espositori hanno mostrato le ultime innovazioni tecnologiche riguardanti i processi, la sicurezza alimentare, i sistemi di confezionamento, l’automazione, la digitalizzazione e l’intralogistica.

Tra le aree di interesse è stata dedicata particolare attenzione alle soluzioni per ridurre l’uso della plastica attraverso materiali d’imballaggio alternativi, tra cui la carta.

Anuga FoodTec 2024 in cifre

Con un aumento dell’area espositiva e la partecipazione di oltre 1.300 espositori d’eccellenza, l’edizione 2024 di Anuga FoodTec di Colonia si chiude con un’affluenza importante di quasi 40.000 visitatori provenienti da 133 Paesi tra Europa e diversi Stati del mondo.

Nel corso dell’evento i principali decision-maker dell’industria mondiale del food & beverage hanno incontrato i migliori fornitori di tecnologia e di innovazione dei processi, sviluppando importanti opportunità commerciali e di crescita tecnologica in tutte le fasi della filiera.

Lo Smart Packaging Hub ad Anuga FoodTec 2024

Nell’area espositiva della fiera dedicata alle tecnologie del packaging lo stand dello Smart Packaging Hub si è distinto con successo.

Molte le interazioni di visitatori tra le aziende del’Hub, interessati a conoscere da vicino le soluzioni integrate che possono offrire insieme come Smart Packaging Hub.

Per ognuna delle aziende dello Smart Packaging Hub il bilancio della fiera è decisamente positivo con un’affluenza registrata per la maggior parte da tutta Europa, ma anche di visitatori provenienti da America, Sud Africa, Medio Oriente, Australia, Israele e Ucraina, confermando il livello d’interesse internazionale di questo evento.

Di seguito l’Anuga FoodTec 2024, raccontata dalle cinque aziende dello Smart Packaging Hub.

Baumer

<< Un’edizione di Anuga FoodTec al di sopra delle aspettative, con una grande affluenza di visitatori provenienti da tutto il mondo >> commenta Roberto Campagnini, Sales Manager di Baumer.                

<< Diversi prospect si sono fermati allo stand interessati ad approfondire le innovazioni tecnologiche della nostra incartonatrice wrap araund con ingresso a 90°, che hanno avuto modo di vedere in funzione qui in fiera >>.

<< Il sistema d’ingresso a 90° della macchina esposta, consente di eliminare il classico divider su file parallele con accumulo, permettendo di ridurre gli ingombri >> continua Campagnini, << il prodotto viene quindi convogliato direttamente in macchina in un’unica fila, con una fasatura gestita da motori brushless a controllo elettronico >>.

<< Abbiamo inoltre eliminato l’utilizzo della pneumatica, realizzando le movimentazioni con organi meccanici abbinati a motori brushless controllati elettronicamente, elevando gli standard di precisione sul posizionamento e la fasatura dei prodotti. Questa soluzione, apprezzata dai visitatori, ci ha permesso di contenere anche i consumi energetici a favore della sostenibilità ambientale >>.

Conclude Campagnini: << I prospect hanno valutato positivamente la funzionalità e la versatilità di questa incartonatrice che, adattandosi a qualsiasi tipo di prodotto come bottiglie, lattine, brick e molto altro, con forme che possono essere cilindriche, ovali e rettangolari, consente rapidi cambi formato automatici, aumentando la produttività >>.

Cama

<< Nel corso di questa edizione di Anuga FoodTec abbiamo avuto riscontri decisamente positivi e siamo molto soddisfatti del successo riscosso dalla nostra linea monoblocco serie IF esposta in fiera >> commenta Paola Fraschini, Marketing Manager di Cama Group.

<< I prospect hanno apprezzato le peculiarità costruttive della nostra monoblocco robotizzata.  È una macchina caratterizzata da importanti innovazioni tecnologiche per il packaging secondario, sviluppate secondo criteri di responsabilità che coinvolgono la sicurezza alimentare e la sostenibilità, con concetti di energy saving e di efficienza produttiva >>.

<< Con la monoblocco esposta in fiera – continua Fraschini – abbiamo presentato anche il nostro sistema di realtà aumentata “Augmented Machine Assistant”, rendendo ancora più smart l’interazione con la macchina attraverso un’interfaccia utente funzionale ed intuitiva, che ha suscitato particolare interesse tra i visitatori >>.

<< Con il sistema “Augmented Machine Assistant” l’utente, oltre ad avere una visione illimitata su un tablet delle parti interne della monoblocco, può richiamare sul dispositivo mobile anche i disegni dello schema elettrico e pneumatico, rendendo più pratiche ed intuitive le operazioni di controllo e manutenzione. L’operatore viene guidato con l’aiuto di immagini e filmati interattivi, che spiegano le procedure per interagire ed intervenire sulla macchina >>.

<< Un’altra particolarità della monoblocco esposta in fiera è l’unità robotizzata di carico con la struttura degli organi di presa a ventosa realizzati con la tecnologia della Stampa 3D, una soluzione che è stata valutata positivamente dai prospect >>.

<< Nel caso specifico abbiamo stampato in 3D le teste di presa con un corpo e una forma studiata ad hoc per l’applicazione specifica. In questo modo siamo riusciti a ridurre il peso di ciascuna testa, con l’obiettivo di stressare meno gli organi meccanici del robot con un conseguente risparmio energetico. Siamo inoltre riusciti a realizzare nel corpo delle teste apposite cavità per i cablaggi pneumatici e per i sensori di controllo in fibra ottica, ottenendo un dispositivo ordinato e “pulito”, anche per rispettare gli standard di hygienic design della macchina >>.

Conclude Fraschini: << Cama sta investendo molto nella tecnica della Stampa 3D, in quanto permette di realizzare componenti in materiale polimerico con strutture e forme geometriche progettate su misura per l’applicazione e in alcuni casi difficilmente realizzabili con altre tecnologie e attrezzature costose come gli stampi >>.

Clevertech

<< Un’edizione di Anuga FoodTec entusiasmante che ha richiamato l’interesse di un numero inaspettato di professionisti del settore provenienti da tutto il mondo >> commenta Luca Carollo, Business Development e Key Account di Clevertech. << Un bilancio decisamente positivo con un numero di contatti duplicato rispetto alle edizioni pre-covid >>.

Continua Carollo: << Abbiamo evidenziato il livello qualitativo della domanda dei nuovi clienti incontrati in fiera, con un interesse che non si focalizza più solo sulle soluzioni d’automazione della singola macchina, ma al progetto di una linea di confezionamento totalmente integrata in grado di condividere il flusso dei dati lungo la filiera per la tracciabilità del prodotto e per la gestione dei flussi produttivi. Clevertech, in sinergia con le aziende dello Smart Packaging Hub, è in grado di soddisfare queste richieste >>.

<< Nel contesto dei sistemi d’automazione con celle robotizzate nella fase di pallettizzazione, in fiera abbiamo esposto “Raptor”, il nostro modulo innovativo e versatile che impiega robot articolati a 4 o 6 assi >> continua Carollo. << L’organo di presa “forklift-style” è l’elemento chiave di “Raptor”, che ha suscitato l’interesse di molti prospect >>.

<< Con la medesima testa di presa multi-tasking il robot può movimentare con precisione vari tipi di imballaggi secondari come scatole di cartone, vassoi aperti con o senza film, lattine, oppure prodotti di dimensioni ristrette fino a pacchi di 100x100mm, così come sacchi fino a 30 Kg e interfalde, adattandosi con versatilità alle esigenze di pallettizzazione del cliente >>.

Conclude Carollo: << I visitatori hanno apprezzato la qualità e la flessibilità offerte da “Raptor”, caratteristiche che hanno permesso di fare interessanti valutazioni anche sulla rapidità del ritorno dell’investimento >>.

Tosa

<< Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti nel corso di questa edizione della Fiera di Colonia, che ci ha permesso di allacciare nuove relazioni a livello internazionale con prospect interessati alle nostre innovazioni tecnologiche per soluzioni automatizzate nel packaging di fine linea con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale >> commenta Marco Cocino – Sales Area & Marketing Manager di Tosa.  

<< Le multinazionali e le PMI del settore food & beverage stanno sostenendo in modo sempre più consapevole e concreto il tema della ecosostenibilità, compresa la fase del packaging terziario >>.  

<< Stiamo assistendo ad un significativo cambiamento nel mondo dell’imballaggio, che ha portato la carta a diventare tra le principali alternative green per sostituire la plastica. In questo contesto Tosa Group è pronta a proporre concrete soluzioni nel fine linea >>.

Continua Cocino: << Abbiamo incontrato diversi prospect interessati a valutare la tecnologia della nostra avvolgitrice “Cai Lun Hybrid”, progettata per lavorare con le bobine di carta presenti sul mercato, principalmente carta kraft. Questa macchina è stata inoltre apprezzata per la sua versatilità in quanto può utilizzare anche film estensibile in plastica, adattandosi ad ogni esigenza produttiva >>.

<< Abbiamo portato in fiera anche una “carta deformabile”, risultato dell’impegno di Tosa Group nella ricerca e sviluppo. Grazie alle sue fibre deformabili fino al 40%, questa carta è particolarmente indicata per avvolgere carichi con profili irregolari >>.

Conclude Cocino: << I visitatori hanno inoltre apprezzato le innovazioni tecnologiche e le finalità progettuali di “Juracàn”, la nostra avvolgitrice ad anello rotante adatta a lavorare con bobine di film estensibile per elevate esigenze produttive. È caratterizzata da un nuovo design della struttura basato su concetti costruttivi innovativi mirati alla riduzione dei materiali e dei consumi energetici, in linea con i nostri principi di sostenibilità >>.

Zacmi

<< Siamo molto soddisfatti del successo riscosso in questa entusiasmante edizione di Anuga FoodTec di Colonia, nel corso della quale abbiamo festeggiato il 70° anniversario della nostra azienda>> commenta Marco Motta – Sales Area Manager di Zacmi.

<< In fiera abbiamo portato un’aggraffatrice a 12 teste e una riempitrice telescopica a 40 telescopi – continua Motta – che rappresentano la dedizione e la continua ricerca di Zacmi verso la precisione, la qualità e l’efficienza produttiva nell’imballaggio primario >>.

<< Abbiamo rinnovato il design di queste macchine in modo da rendere ancora più semplici ed efficaci le operazioni di lavaggio e di pulizia, innalzando gli standard di igiene con soluzioni che sono state apprezzate dai prospect >>.

<< Inoltre è stata valutata positivamente la reingegnerizzazione della riempitrice telescopica che ci ha permesso di ridurre ulteriormente lo spreco di prodotto >>.

<< Tra le caratteristiche dell’aggraffatrice che hanno attirato l’attenzione di molti prospect, è da menzionare la sensoristica di controllo dell’aggraffatura in linea, che è in grado di scartare direttamente in produzione le lattine che non sono state correttamente aggraffate >>.

<< Questo sistema proprietario, che misura il valore della coppia della camma di ogni testa dell’aggraffatrice, non solo individua le lattine da scartare, ma realizza un’archiviazione statistica dei dati raccolti in produzione, fornendo indicazioni utili sia per la manutenzione preventiva della macchina, sia per tracciare eventuali lotti di lattine o coperchi con dimensioni fuori tolleranza per la corretta operazione di aggraffatura >>.

Conclude Motta: << Tra le soluzioni di hygienic design applicate sia sulla riempitrice che sulla aggraffatrice esposte in fiera, è stata molto apprezzata dai visitatori la possibilità di lavare con acqua il pianale delle macchine per espellere eventuali residui di prodotto, senza fermare la produzione. È un sistema pratico ed efficace per aumentare il livello di igiene senza penalizzare la produttività >>.

Benvenuto!

Accedi al tuo account

Non hai un account?