Opem, specialisti nel costruire impianti di processo su misura

Published: 06/04/2021

Opem SpA affonda le sue radici nell’Emilia Romagna e precisamente nella città di Parma ed è qui infatti che nel 1974 Fabio Binacchi, attuale Presidente, ha acquistato una piccola azienda metalmeccanica che lavorava in conto terzi mantenendone il nome “Opem” . 

Opem si trasforma immediatamente in azienda di progettazione e costruzione di impianti. Passando da impianti per la pesatura e il confezionamento di pasta secca e biscotti, a impianti per la pesatura e il confezionamento di caffè in grani, macinato in sacchetti, in sottovuoto e barattoli.

Dopo pochi anni Opem comincia a essere internazionale, si ingrandisce, cambia stabilimento e i suoi impianti diventano interessanti per aziende molto importanti e per multinazionali. Il Presidente Binacchi schizza le sue idee di impianti davanti ai potenziali clienti, anticipando la tecnologia odierna del 3D. Questo tuttora piace ai clienti e ai potenziali clienti che sempre di più chiedono la competenza del fare, chiedono impianti fortemente customizzati e con alte performance qualitative.

La continua richiesta di nuove realizzazioni di processi produttivi ha condotto Opem per mano fino allo studio e alla produzione di impianti per cialde di caffé  in carta filtro e per il loro confezionamento in sacchetti con i 4 spigoli saldati, denominati anche “Stabilo Bag”. È stato un grande e importante salto. In pochi anni Opem ha conquistato clienti  importantissimi che hanno dato fiducia all’azienda e ne hanno elevato la formazione internazionale. Opem cresce ancora  fino a dover costruire uno stabilimento più grande e accogliente, quello attuale.

Il Presidente con il suo staff tecnico e commerciale porta l’azienda ad alti livelli tecnologici e, aderendo alla richiesta di una multinazionale americana, Opem approda a pieno titolo negli Stati Uniti, costruendo 37 impianti ad alta produzione per il riempimento e la chiusura  di una speciale K-CUP. 

Opem  è un partner efficiente e affidabile, ma anche innovativo. Opem vuole lasciare il segno e il suo motto è:  “Leave a sign”, che rappresenta l’essenza della filosofia aziendale. Una filosofia improntata all’efficienza, alla sostenibilità e alla bellezza.

La politica green e la filosofia della sostenibilità

Perseguita da sempre e costantemente alimentata è la politica green, come ben rappresenta la nuova sede di Opem. Inaugurata nel 2014, è un edificio moderno realizzato secondo i più innovativi sistemi di gestione energetica.

Gli impianti che costruisce Opem hanno ridotto, durante il processo produttivo, della metà il  consumo dell’azoto, del 39% il consumo energetico e del 20% lo scarto dei film necessari per il packaging dei prodotti. Anche per il layout degli impianti si è tenuto conto del consumo degli spazi. Per arrivare a questi standard, Opem ha accreditato quei fornitori che coltivano  la stessa filosofia della sostenibilità.

La ricerca di Opem  in questi ultimi tempi si è molto concentrata sui materiali compostabili e biodegradabli, nel senso di rendere compatibili gli impianti che Opem produce con l’utilizzo di questi nuovi materiali. Opem sta avendo grande successo nel settore delle capsule ed è stata un’azienda pioniera nel costruire impianti adatti anche a processare capsule speciali compostabili costruite con il mais. Grande avventura. grande successo  e tanta esperienza.

Leave a sign significa anche portare una ventata di novità e freschezza negli stabilimenti produttivi, proponendo macchinari che coniugano le alte prestazioni e la bellezza estetica. Le macchine di Opem si possono infatti personalizzare applicando pannelli stampati realizzati con materiali tecnici e performanti che riportano grafiche accattivanti. 

Oltre agli impianti per cialde, capsule, K-CUP, sacchetti sottovuoto, è nato un impianto di pesatura e confezionamento molto interessate per processare il Pet Food.  Sacchetto “Stabilo Bag” con tappo riavvitabile per richiudere con certezza il sacchetto e mantenere fresco il prodotto.

Opem copre trasversalmente le esigenze di clienti piccoli, medi e grandi nelle varie parti del mondo con variabili di prodotti in grani e in polvere, tramite impianti Entry Level  per basse produzioni fino ad altissime produzioni di 100 sacchetti al minuto, 1.200-1.400 cialde/capsule al minuto.

Opem è presente in Brasile con  la filiale Opem Brasil, a Singapore con la filiale Opem Asia  e negli Stati Uniti con una efficace struttura di supporto per l’assistenza  ai clienti. Da due anni l’azienda ha introdotto la piattaforma del sistema di monitoraggio digitale e l’assistenza remota dal vivo mediante supporto video.

Tags: efficienza energetica - energy saving - food beverage packaging systems - monitoraggio digitale - monoporzioni - packaging caffè - packaging secondario - smart packaging - sostenibilità

Opem SpA affonda le sue radici nell’Emilia Romagna e precisamente nella città di Parma ed è qui infatti che nel 1974 Fabio Binacchi, attuale Presidente, ha acquistato una piccola azienda metalmeccanica che lavorava in conto terzi mantenendone il nome “Opem” . 

Opem si trasforma immediatamente in azienda di progettazione e costruzione di impianti. Passando da impianti per la pesatura e il confezionamento di pasta secca e biscotti, a impianti per la pesatura e il confezionamento di caffè in grani, macinato in sacchetti, in sottovuoto e barattoli.

Dopo pochi anni Opem comincia a essere internazionale, si ingrandisce, cambia stabilimento e i suoi impianti diventano interessanti per aziende molto importanti e per multinazionali. Il Presidente Binacchi schizza le sue idee di impianti davanti ai potenziali clienti, anticipando la tecnologia odierna del 3D. Questo tuttora piace ai clienti e ai potenziali clienti che sempre di più chiedono la competenza del fare, chiedono impianti fortemente customizzati e con alte performance qualitative.

La continua richiesta di nuove realizzazioni di processi produttivi ha condotto Opem per mano fino allo studio e alla produzione di impianti per cialde di caffé  in carta filtro e per il loro confezionamento in sacchetti con i 4 spigoli saldati, denominati anche “Stabilo Bag”. È stato un grande e importante salto. In pochi anni Opem ha conquistato clienti  importantissimi che hanno dato fiducia all’azienda e ne hanno elevato la formazione internazionale. Opem cresce ancora  fino a dover costruire uno stabilimento più grande e accogliente, quello attuale.

Il Presidente con il suo staff tecnico e commerciale porta l’azienda ad alti livelli tecnologici e, aderendo alla richiesta di una multinazionale americana, Opem approda a pieno titolo negli Stati Uniti, costruendo 37 impianti ad alta produzione per il riempimento e la chiusura  di una speciale K-CUP. 

Opem  è un partner efficiente e affidabile, ma anche innovativo. Opem vuole lasciare il segno e il suo motto è:  “Leave a sign”, che rappresenta l’essenza della filosofia aziendale. Una filosofia improntata all’efficienza, alla sostenibilità e alla bellezza.

La politica green e la filosofia della sostenibilità

Perseguita da sempre e costantemente alimentata è la politica green, come ben rappresenta la nuova sede di Opem. Inaugurata nel 2014, è un edificio moderno realizzato secondo i più innovativi sistemi di gestione energetica.

Gli impianti che costruisce Opem hanno ridotto, durante il processo produttivo, della metà il  consumo dell’azoto, del 39% il consumo energetico e del 20% lo scarto dei film necessari per il packaging dei prodotti. Anche per il layout degli impianti si è tenuto conto del consumo degli spazi. Per arrivare a questi standard, Opem ha accreditato quei fornitori che coltivano  la stessa filosofia della sostenibilità.

La ricerca di Opem  in questi ultimi tempi si è molto concentrata sui materiali compostabili e biodegradabli, nel senso di rendere compatibili gli impianti che Opem produce con l’utilizzo di questi nuovi materiali. Opem sta avendo grande successo nel settore delle capsule ed è stata un’azienda pioniera nel costruire impianti adatti anche a processare capsule speciali compostabili costruite con il mais. Grande avventura. grande successo  e tanta esperienza.

Leave a sign significa anche portare una ventata di novità e freschezza negli stabilimenti produttivi, proponendo macchinari che coniugano le alte prestazioni e la bellezza estetica. Le macchine di Opem si possono infatti personalizzare applicando pannelli stampati realizzati con materiali tecnici e performanti che riportano grafiche accattivanti. 

Oltre agli impianti per cialde, capsule, K-CUP, sacchetti sottovuoto, è nato un impianto di pesatura e confezionamento molto interessate per processare il Pet Food.  Sacchetto “Stabilo Bag” con tappo riavvitabile per richiudere con certezza il sacchetto e mantenere fresco il prodotto.

Opem copre trasversalmente le esigenze di clienti piccoli, medi e grandi nelle varie parti del mondo con variabili di prodotti in grani e in polvere, tramite impianti Entry Level  per basse produzioni fino ad altissime produzioni di 100 sacchetti al minuto, 1.200-1.400 cialde/capsule al minuto.

Opem è presente in Brasile con  la filiale Opem Brasil, a Singapore con la filiale Opem Asia  e negli Stati Uniti con una efficace struttura di supporto per l’assistenza  ai clienti. Da due anni l’azienda ha introdotto la piattaforma del sistema di monitoraggio digitale e l’assistenza remota dal vivo mediante supporto video.

© 2021 Tecniche Nuove Spa. Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 – 20157 Milano. Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151 - Privacy Policy - Cookie Policy